World Traveller, piccole news dal mondo, Alessandro Delfiore, viaggiatore, news turistiche World Traveller, piccole news dal mondo, Alessandro Delfiore, viaggiatore, news turistiche worldtraveller | World Traveller, Viaggiatore del mondo, Alessandro Delfiore | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

worldtraveller Viaggiando per il mondo
Una Londra coloratissima
post pubblicato in Loving UK, il 27 novembre 2012


A Londra tutti parlano di grigio, nebbia, pioggia. Io ho visto a novembre una Londra coloratissima: il blu dei palazzi sulla Bank, del London Eye, la Torre panoramica di notte, dello splendido e romantico Tower Bridge, dell'illuminazione del nuovo grattacielo di Renzo Piano, Quasi tutte le illuminazioni della South Bank sono blu: anche la County Hall, il Palazzo della Contea, la City Hall, il Municipio e i grattacieli in lontananza.
Il rosso predomina invece negli autobus, nelle lampade del quartiere cinese a Soho, nelle cabine telefoniche, sparse in giro per il centro della capitale. E' una Londra coloratissima quella che ti balza agli occhi: dall'abbigliamento delle persone ai taxi, ognuno diverso dall'altro. A Buckingham Palace per il cambio della guardia, flotte di turisti con la reflex in mano aspettano le guardie per il tradizionale passaggio che d'inverno avviene una volta ogni due giorni alle 11.30 del mattino.
Nei musei della Capitale c'è una grande fila nonostante siano gratuiti (con donazione consigliata di 4 sterline): il British Museum, con la storia delle più grandi civiltà del pianeta, è gratuito, così come la National Gallery, che raccoglie quadri di Picasso, Leonardo da Vinci, Velasquez, Rembrandt, Turner, Raffaello e Piero della Francesca e la Tate Modern, sulla Bank, con l'arte contemporanea in mostra.
A pagamento, invece tra le 12 e le 16 sterline, sono Westminster Abbey e la Cattedrale di Saint Paul, che meritano una visita dato che la prima è stata lo scenario in cui sono stati incoronatati i sovrani inglesi e la seconda è chiaramente ispirata alla Basilica di San Pietro per il Colonnato e la Cupola ed è il secondo edificio religioso più grande della Gran Bretagna, dopo la Cattedrale di Liverpool. Ma il prezzo senz'altro scoraggerà i turisti mordi e fuggi e low cost.
Ma Londra ha tanti temi: ha i parchi tra cui Saint James Park, vicino a Buckingham Palace, in cui si può dare da mangiare agli scoiattoli che affollano il parco assieme a piccioni, anatre e corvi, Hyde Park e Regent Park, che meritano tutti e tre una visita. C'è la Londra medioevale della Tower of London, in cui si possono ricostruire tanti episodi della storia inglese, molti sanguinosi dato che è stata per anni la prigione e il luogo delle esecuzioni all'esterno dei non nobili, tra cui Anna Bolena, moglie di Enrico VIII che fu accusata di tradimento dal re.
Ci sono i ponti su cui salire e affacciarsi sul Tamigi. Il più bello è senza dubbio il Tower Bridge, ma da non perdere sono sicuramente il Millennium Bridge e Westminster Bridge, da cui si possono ammirare l'House of Parliament, la Cattedrale di Westminster e il famosissimo Big Ben. Se si ha un giorno in più da non perdere sono anche il Victoria and Albert Museum e il Museo di Storia Naturale entrambi a Kensington. Gli amanti del calcio invece non riusciranno a trattenersi e dovranno passare almeno per lo Stanford Bridge - lo stadio del Chelsea Fc, per l'Emirates Stadium - lo stadio dell'Arsenal o per Wembley, teatri tutti e tre di celebri imprese calcistiche.
Le amanti dello shopping si perderanno invece tra Oxford Street, Carnaby Street e Regent Street, tra borse originali, vestiti per una serata di gala o per uscite casual, tra scarpe di design tacco 12 e comode scarpe da ginnastica per la passeggiata domenicale o per la corsa.
Per il cibo la cucina è multietnica come le persone. A Londra si trovano i migliori ristoranti indiani fuori dal Subcontinente. Si può mangiare thailandese, vietnamita, coreano, giapponese ma anche francese, italiano, spagnolo, sudamericano, mongolo, insomma ogni desiderio che si abbia si può soddisfare. Se invece si vuole provare la cucina del luogo, bisogna entrare in un pub e ordinare fish & chips, o per i più arditi (ma il coraggio verrà ben ripagato) ci sono le pie di carne o la english breakfast con uova al tegamino o strapazzate, bacon, salsicce di maiale, baked beans (fagioli in salsa di pomodoro), pomodori e funghi.
Insomma Londra non ti deluderà. Se per qualche oscura ragione ti stai annoiando fai un salto al Borough Market sempre sulla Bank, è aperto tutti i giorni ma il sabato c'è un particolare movimento:troverai tutti i tipi di cibo e potrai provare qualche specialità inglese o delle altre parti del Regno Unito. La domenica è famoso il Camden Market o se fa bel tempo puoi passeggiare nei Parchi della città. In settimana è senz'altro un'esperienza da provare vedere il movimento e i bar alla moda della City e quando si finisce di lavorare tutti a correre con l'abito e le scarpe da tennis, col bel tempo e con la pioggia. Insomma Londra con la sua energia ti aspetta con sempre più colori per regalarti un'esperienza indimenticabile.

Per maggiori approfondimenti sulla cucina clicca su http://www.vivilondra.it/pub-ristoranti/piatti-tipici-inglesi.html
Sito ufficiale del turismo a Londra www.visitlondon.com
Sfoglia maggio        febbraio